ULTIME NOTIZIE DAL COMUNE

FATTURAZIONE ELETTRONICA

Il  Decreto Ministeriale n. 55 del 3 aprile 2013 , entrato in vigore il 6 giugno 2013, ha fissato la decorrenza degli obblighi di utilizzo della fatturazione elettronica nei rapporti economici con la Pubblica Amministrazione ai sensi della Legge 244/2007, art.1, commi da 209 a 214.
In ottemperanza a tale disposizione, questa Amministrazione, a decorrere dal 31.03.2015, non potrà più accettare fatture che non siano trasmesse in forma elettronica secondo il formato di cui all’allegato A “Formato della fattura elettronica” del citato DM n.55/2013.
IL CODICE UNIVOCO UFFICIO associato al Comune di Bozzolo per la fatturazione elettronica è UFNI4M.

IMU E TASI 2016


calcoloiuc2016  clicca qui per accedere al calcolo

 

Archivio news

CONTATTI

Piazza Europa 1 - 46012
Bozzolo (Mn)

Cod. Fisc e P. IVA:
00185780202
Cod. Catastale:  B110
Cod. Istat:          020007

Telefono : 0376 910811
FAX:         0376 91105


P.E.C.

comune.bozzolo@pec.regione.lombardia.it


P.E.C.Sportello Unico Attività Produttive
bozzolo.mn@legalmail.it

 

Coordinate

Latitudine:     45.1
Longitudine:  10.4833333

IN EVIDENZA

AVVISO
Fornitura libri di testo per la scuola primaria anno scolastico 2016/2017

clicca qui per aprire l'avviso

_________________________________________________________________________________________

locandina 17 settembre

 

 

MUSICA  -  ARTE  -  GASTRONOMIA  -  SPAZI ESPOSITIVI

con la partecipazione di

Gruppo SBANDIERATORI di Rivarolo Mantovano

Gruppo Folkloristico FRUSTATORI Città di Vignola

Orchestra CLAUDIA BAND

e tanto altro.........

 

  ____________________________________________________________________________________________

FIERA SETTEMBRINA
dal 23 al 27 settembre 2016


locandina soffitta1

 

 

   3° EDIZIONE "La soffitta in Strada"
  Domanda di partecipazione
  Regolamento

 

 

 

 

_____________________________________________________________________________________________

ISCRIZIONI AL SERVIZIO PRE E POST SCUOLA INFANZIA ANNO SCOLASTICO 2016 / 2017
apri l'avviso
apri la domanda

_____________________________________________________________________________________________

Casa San Giuseppe Estate.....

GIUGNO: scarica qui il modulo per l'iscrizione
LUGLIO: scarica qui il modulo per l'iscrizione

_____________________________________________________________________________________________

 

 Bando Servizio Civile Nazionale 2016 - http://www.scanci.it/notizie/bando-servizio-civile-nazionale-2016.asp

locandina_A3

 

 


 

 

 Il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale, in data 30 maggio 2016, ha pubblicato il Bando per la selezione dei volontari di Servizio Civile Nazionale (bando relativo ai soli porgetti presentati per la progettazione straordinaria la cui scadenza è stata il 15 ottobre 2015).
ANCI Lombardia avvierà 501 volontari in 203 Enti Locali della Lombardia.
Possono presentare domanda i giovani dai 18 anni ai 29 non compiuti (28 anni e 364 giorni) e in possesso dei seguenti requisiti:
- cittadini dell’Unione europea;
-cittadino non comunitario regolarmente soggiornante;
- non aver riportato condanna anche non definitiva alla pena della reclusione superiore ad un anno per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, ovvero per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata.
I requisiti di partecipazione devono essere posseduti alla data di presentazione della domanda e, ad eccezione del limite di età, mantenuti sino al termine del servizio.
Non possono presentare domanda i giovani che:
a) già prestano o abbiano prestato servizio civile in qualità di volontari ai sensi della legge n. 64 del 2001, ovvero che abbiano interrotto il servizio prima della scadenza prevista;
b) abbiano in corso con l’ente che realizza il progetto rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo, ovvero che abbiano avuto tali rapporti nell’anno precedente di durata superiore a tre mesi;
Non costituisce causa ostativa alla presentazione della domanda di servizio civile nazionale l'aver già svolto il Servizo Civile nell'ambito del programma europeo Garanzia Giovani o aver interrotto lo steso per motivi non imputabili al volontario.
La domanda di partecipazione va indirizzata direttamente all'Ente nel quale si vuole svolgere il Servizio Civile e deve pervenire allo stesso entro e non oltre le ore 14 del 30 Giugno 2016
La domanda deve essere presentata secondo le seguenti modalità:
con Posta Elettronica Certificata (PEC) di cui è titolare l’interessato avendo cura di allegare tutta la documentazione richiesta in formato pdf (farà fede la data e l’orario di recezione risultante dal server);
a mezzo “raccomandata A/R” (farà fede il timbro recante la data di acquisizione delle domande);
a mano (farà fede il timbro recante la data di acquisizione delle domande).
Le domande pervenute oltre il termine stabilito non saranno prese in considerazione.

E' possibile presentare una sola domanda di partecipazione, per un solo progetto, in un solo Ente tra quelli inseriti nella "Tabella riassuntiva progetti, sedi e posti disponibili".

La presentazione di più domande comporta l'esclusione dalla partecipazione a tutti i progetti inseriti nei bandi.

Si ricorda che insiema alla domanda ed al curriculum vitae deve essere consegnata la fotocopia di un documento d'identità in corso di validità pena l'esclusione dal bando.

Per dubbi e informazioni: info@gestioneserviziocivile.it o 02/72629640

_____________________________________________________________________________________________

 LO SPORTELLO UNICO ATTIVITA' PRODUTTIVE INFORMA:
DAL 1 GENNAIO 2016 I VERSAMENTI PER DIRITTI DI SEGRETERIA DI COMPETENZA "ATS DELLA VALPADANA" (EX ASL) RELATIVI A S.C.I.A. PRODUTTIVE DEL SETTORE ALIMENTARE DEVONO ESSERE EFFETTUATI A MEZZO DI BONIFICO BANCARIO - BANCA POPOLARE DI SONDRIO - C.so Vittorio Emanuele II n. 154 - Mantova - Codice IBAN IT 80 J 056 9611 5000 0003 3000 X69.
L'importo è di euro 36,94;
Il presente avviso sostituisce tutte le informazioni diverse contenute nei singoli procedimenti del Portale SUAP

 _____________________________________________________________________________________________

PIANO TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITA' - AGGIORNAMENTO 2016 - 2018

Deliberazione n. 18 del del 27 gennaio 2016
Piano triennale  - aggiornamento 2016 - 2018

_____________________________________________________________________________________________

PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE 2016 - 2018
Deliberazione n. 19 del del 27 gennaio 2016
Piano triennale  2016 - 2018

_____________________________________________________________________________________________

Decreto legislativo 11 aprile 2006, n. 198 - “Codice delle pari opportunità tra uomo e donna”
Deliberazione n. 20 del del 27 gennaio 2016
Piano triennale 2016 - 2018

_____________________________________________________________________________________________

AVVISO DI RECLUTAMENTO DEI "NONNI VIGILI"
scarica l'avviso

______________________________________________________________________________________________ 

Credito InCassa B2B -sottomisura A :Avviso di chiusura e riapertura sportello
Lo sportello per la presentazione delle domande per la concessione di interventi finanziari a favore delle MPMI operazione "Credito in cassa B2B" Sottomisura A (ID 732) è stato chiuso alle ore 18,30 del 16 novembre 2015 ed è stato riaperto dalle ore 10,00 del 17 novembre 2015 sino alle ore 18,30 del 30 giugno 2016 a seguito della modifica della strategia del Fondo Jeremie Fesr effettuata con DGR n. 4293 del 6/11/2015 e dell'Avviso per le imprese pubblicato sul BURL S.O. n. 46 del 13/11/2015.
per maggiori informazioni:
http://www.attivitaproduttive.regione.lombardia.it/cs/Satellite?c=Avviso&childpagename=DG_Industria%2FWrapperAvvisiLayout&cid=1213765110814&p=1213765110814&packedargs=menu-to-render%3D1213765110814&pagename=DG_INDWrapper

______________________________________________________________________________________________

Reddito di autonomia in Lombardia

Regione Lombardia ha avviato la sperimentazione “Reddito di autonomia” approvando, nella seduta dell’8 ottobre 2015, un pacchetto di misure rivolte ai cittadini lombardi in condizione di difficoltà.
Sono state individuate cinque azioni a favore di famiglie con redditi bassi, di persone fragili come anziani e disabili e di disoccupati che non hanno alcuna entrata perché hanno finito la cassaintegrazione o la mobilità.
Sono stati stanziati 50 milioni di euro per gli ultimi tre mesi del 2015 e 200 milioni per il 2016. Queste risorse potranno essere ulteriormente incrementate se nella legge di stabilità, che il Governo nazionale presenterà entro pochi giorni, saranno previste maggiori risorse per la Regione Lombardia. 
Gli interventi previsti sono:
Per le famiglie
Per gli anziani e i disabili
Assegni di autonomia per disabili
Per i disoccupati

per maggiori informazioni clicca qui:

______________________________________________________________________________________________

Piano provinciale triennale di contenimento ed eradicazione della Nutria (Myocastor coypus) in provincia di Mantova ai sensi della L.R.  n. 20/2002 e s.m. e i.

(scarica la bozza)

______________________________________________________________________________________________ 

  

Comuni Ricicloni Locandina con firma 2015

 

 

 

 

 

 

 

 

______________________________________________________________________________________________
  

 

E’ on line il sito www.ogliopo.it che valorizza il Sistema di Promozione dell’Oglio Po:

  • la sezione EXPObus, con il sistema Shop On Line dedicato a EXPO (gestito dall’Associazione Amici di Casalmaggiore e realizzato dal Comune di Casalmaggiore);
  • il brand turistico e il profilo Facebook dedicato (in collaborazione con il Comune di Sabbioneta);
  • un’apposita sezione Web Gis (OglioPo Maps) in collaborazione con il Sistema Turistico Po di Lombardia;
  • un’innovativa area dedicata ai tour operator, con pacchetti turistici del territorio;
  • un canale You Tube con video promozionali;
  • le risorse e le valenze turistiche organizzate per letture sempre diverse del territorio (temi, cicloturismo, itinerari, accoglienza e ricettività);

  

______________________________________________________________________________________________ 

PIANO ANTI CORRUZIONE e PIANO PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITA':

PROPOSTA PIANO TRIENNALE  2015-2017 TRASPARENZA clicca qui

PROPOSTA PIANO TRIENNALE  2015-2017 ANTICORRUZIONE clicca qui

 ______________________________________________________________________________________________

attestazione  sull'assolvimento  degli  obblighi  di pubblicazione per l'anno 2014   delle  pubbliche amministrazioni di cui all'art. 1, comma 2, del  decreto  legislativo 30 marzo 2001, n. 165, e s.m.i. 
per leggere l'avviso clicca qui

______________________________________________________________________________________________

AVVISO PUBBLICO
Decreto Art Bonus per i Comuni.
Misure urgenti per favorire il mecenatismo culturale.

E' legge il cosiddetto Decreto Cultura voluto dal Ministro dei Beni Culturali, Dario Franceschini che, tra le varie novità, introduce un Bonus Arte per i privati che fanno donazioni: si tratta più in particolare di una detrazione fiscale del 65% in 3 anni per chi investe in cultura (su restauri e tutela del patrimonio artistico italiano o per aiutare teatri, istituti culturali, fondazioni liriche).
L'agevolazione si traduce in un credito di imposta ripartito in tre quote annuali di pari importo. L'obiettivo del Governo è quello di promuovere la cultura e il turismo.
Come spiegato dal ministro Franceschini: «il DL Cultura introduce un Art Bonus, sul modello Ecobonus: un sistema di incentivi fiscali per un privato che decide di fare donazioni per il restauro di un bene culturale, con un credito d'imposta del 65% in tre anni».

La Giunta Comunale  ha recentemente  individuato il Palazzo ex Ufficio delle Entrate, noto come Caserma "Gonzaga", da poco trasferito dal Demanio dello Stato al Comune di Bozzolo, come destinatario delle provvidenze previste dall'"art bonus", previsto dal decreto Franceschini.
Palazzo Gonzaga é stato trasferito in virtù del cosiddetto "federalismo demaniale" accogliendo le richieste di tre amministrazioni comunali (Mussini, Compagnoni e Torchio).
L'"art bonus" é un provvedimento, rivoluzionario per il nostro sistema, ma ben presente in molti altri Paesi che favoriscono il mecenatismo. 
Consente di destinare risorse di contribuenti privati e società per il restauro e la conservazione di opere artistiche e monumenti individuati dal Comune con apposita delibera.
"Per far fronte all'impegno gravoso del completo recupero del palazzo, recentemente trasferito al Comune per un periodo transitorio di tre anni pena la sua restituzione allo Stato, non possiamo di certo contare solo sull'affitto del bar Medau posto al piano terra - affermano il sindaco Giuseppe Torchio e l'assessore all'urbanistica Alice Borsari -  che constatano anche come tale somma sia solo una partita di giro in quanto poi defalcata dai trasferimenti statali.
"Abbiamo iniziato a sistemare infissi ed imposte ma il "regalo di Natale dello Stato", come evidenzia l'immagine di accompagnamento della guida che verrà distribuita alle famiglie e che presenta il palazzo avvolto con un beneaugurante nastro rosso, é particolarmente impegnativo per la nostra portata".
"Si é deciso di gemellare l'immobile al decreto Franceschini dopo che alcuni privati, spontaneamente, si sono fatti vivi per offrire stampe e serigrafie di pregio per abbellire le pareti".
"Il mecenatismo non é scomparso e una prossima riunione con Commercialisti e Centri di Assistenza Fiscali analizzerà il decreto, evidenziandone i vantaggi, soprattutto per le persone fisiche ed in misura minore per le piccole e medie imprese".‎
Ora non rimane che contare sulla disponibilità della cittadinanza tenuto conto che il Comune, grazie ai tagli dei trasferimenti statali ed il fermo delle attività edili, presenta un taglio di circa un milione ‎di euro all'anno.  

Gazzetta di Mantova  di mercoledì 14 gennaio 2015

 ARTBONUS

 

 

 

 

 

per leggere la notizia clicca qui

Per effettuare le donazioni:
bonifico postale intestato al Comune di Bozzolo
IBAN: IT03 P076 0111 5000 0000 0290460
bonifico bancario intestato al Comune di Bozzolo
IBAN: IT 35 I 08001 57470 000000406500
riportando nella casuale la dicitura:
COMUNE DI BOZZOLO – RESTAURO DELLA EX CASERMA GONZAGA.
Per informazioni:  Comune di Bozzolo – Ufficio Segreteria - Tel. 0376 910826 – e-mail:
segreteria@comune.bozzolo.mn.it


______________________________________________________________________________________________

LA QUESTIONE CIMA

per gli approfondimenti clicca qui

______________________________________________________________________________________________ 

LA QUESTIONE OSPEDALE DI BOZZOLO

per gli approfondimenti clicca qui

______________________________________________________________________________________________ 

LA QUESTIONE STAZIONE FERROVIARIA DI BOZZOLO

per gli approfondimenti clicca qui


 

 

 

 

 

per una migliore navigazione si consiglia l'utilizzo dei seguenti browser gratuiti

MOZILLA FIREFOX  o GOOGLE CROME

 

Amministrazione Trasparente

MANIFESTAZIONI
ED EVENTI

 

 






 

logotot
 

 




ConTEA



VERIFICA IL TUO SITO



Verifica il sito del Comune
con la Bussola della
Trasparenza dei siti web